fenomenologia del pilota automatico

Ogni giorno milioni di persone al mondo possono svegliarsi e apprestarsi a vivere la loro giornata in modo completamente deresponsabilizzato grazie all’impegno di un numero altrettanto enorme di individui che prendono in mano anche la loro di situazione. Su questi eroi comuni a cui nessuno intitola vie o dedica premi internazionali a meno che la quantità di gente di competenza non sia davvero da record e il risultato delle loro gesta non sia epico si è comunque detto tutto. Sull’altra categoria nessuno si pronuncia mai più di tanto probabilmente perché costituisce la maggioranza ed è un peccato perché ci sono alcuni spunti sulle attitudini di questi utenti passivi della vita che sono meritevoli di approfondimento. Lasciate perdere per un attimo gli aspetti negativi di quest’accezione, a partire dall’assenza del rischio in prima persona o cose più ordinarie come l’annosa dicotomia tra lavoratori dipendenti e imprenditori. Io mi riferivo più al fascino e all’ebbrezza del disorientamento quando si è condotti da altri sia in senso proprio che in senso lato e traslato. In una coppia, in un nucleo ma anche in un gruppo e in una microsocietà la conseguenza di una scelta delegata può essere piacevole, si possono chiudere gli occhi o anche tenerli aperti se c’è qualcosa da vedere e poi lasciarsi condurre. Il senso è più quello del bambino in braccio rispetto a quello del cane al guinzaglio. Visiti una città e puoi permetterti il lusso di non sapere dove ti trovi tanto c’è qualcuno che ha il polso della situazione. O in senso più ampio certe persone che non prendono la patente tanto ce l’ha già il partner. Ecco, ogni tanto possiamo fare finta che il panico che ci prende quando siamo soli – se siamo abituati a comportarci così – non esista e goderci il tepore e l’oblio che un veicolo esperienziale automatico è in grado di dare. A volte poi non è nemmeno il caso di fare un po’ per uno, nel senso che ci sono caratteri che esigono sempre le redini, il volante, la scelta. Non so quale sia la vostra opinione, oggi però ho voglia di sdraiarmi qui e di farmi trasportare, se vedete un ostacolo o un pericolo qualunque fatemi un fischio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...