alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 29.09.15

Il Post, “Il formidabile libro di Dave Eggers”: È tutto dialoghi, ed è quasi un film, sulle ragioni folli e sensatissime di un sequestratore che vuole delle risposte.

booksblog, “Jonathan Franzen, Internet e il giornalismo a rischio”: Ho seri problemi con chi dice che i giornalisti non ci servono più, perché tanto abbiamo i leakers, i citizens journalist, il crowd sourcing o i blogger. È un cammino che porta a una cittadinanza disinformata, oppressa e uniformata, perché non c’è nessuno che cerca responsabilmente di riportare cosa succede. Solo opinioni personali, spesso opposte e violente, non digerite. Chi urla più forte ha ragione. Penso che sia sbagliato diffondere così l’informazione.

TagliaBlog, “Cos’è la Fuffa (e come evitare i Fuffaroli)”: Abbiamo il dovere di combatterla per evitare che i potenziali clienti si convincano che Internet sia un luogo affollato da clown e venditori di false pozioni miracolose, un posto dove NON esistono professionisti in grado di aumentare il fatturato di una azienda, ma solo furbetti abili a sfilare soldi dalle tasche di poveri sprovveduti. Insomma, tollerare troppo la fuffa e i fuffaroli rischia col tempo di inquinare il settore dove operiamo, impoverendolo e svuotandolo di valore. Ecco quelle che sono, a mio modesto parere, le 2 principali leggi della fuffa.

doppiozero, “Ordini del discorso amoroso”: Barthes, d’altronde, avrebbe dovuto avere piuttosto chiare le contemporanee considerazioni di Foucault sul potere, sulla biopolitica, sulla governamentalità. Se non avesse fallito nell’impresa di tenere insieme il proprio desiderio di scrivere tra le pagine più erudite sul tema dell’amore e le suggestioni derivanti da tali concezioni meno moderne del potere, avrebbe infatti potuto ben intuire non solo che l’amore è uno dei temi trainanti del marketing e che il potere politico, quand’anche in ritardo, deriva i propri paradigmi di giudizio dal primo, ma avrebbe forse anche evitato di lasciare totalmente silente un’altra questione – anch’essa riconducibile al problema del potere, e in particolare a quella forma che il potere assume quando esso è l’effetto, del tutto materiale, di norme non scritte e immateriali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...