alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 22.10.15

le macchine volanti, “MUSICA 3.0”: Recita così su Facebook la didascalia dello spot della nuova stagione di X Factor, trasmesso in heavy rotation tra agosto e settembre sui canali Sky. Un filmato a regola d’arte e di pancia contemporanea: fedele alla linea di V For Vendetta, della distopia orwelliana, della rivolta dal basso e dell’ascesa al potere di una nuova casta di giurati televisivi dal look marcato e dal fiero cipiglio. Un ottimo lavoro di marketing, che come tutti gli ottimi lavori di marketing lascia però qualche dubbio sul messaggio. Di quale rivoluzione stiamo parlando? Di quella contro “un mondo senza musica”? Seriamente? Nel 2015?

Martín Caparrós, “L’Argentina è stanca di conservare la memoria della dittatura”: Memoria è sempre stata una parola molto plurale. La memoria è quella facoltà che ci consente di essere molti, di essere quello che siamo stati e quello che sono stati gli altri, di ricordare, di sapere. Ma in Argentina questa molteplicità (e non è l’unica) è andata persa: adesso in Argentina memoria ha un’accezione molto circoscritta. Il dizionario ancora non l’ha raccolta, ma lo farà presto. “Memoria: sostantivo, femminile; argentinismo: ricordo degli orrori della dittatura del 1976”.

oglaroon, “Dove eravamo rimasti – Ritorno al futuro II”: le mie ragazze di quinta mostrano segni di cedimento, e questo mi turba. Ci sono giornate che è tutto un rimescolio, un tirar su col naso che non sai se è l’influenza strisciante o l’ennesima lite col moroso, dietro i distributori automatici di caffè nel corridoio – pacche amorevoli sulle spalle e messaggini tra lo scherzoso e il preoccupato della colleganza tutta, che assiste con il dovuto distacco e la giusta partecipazione a tutte queste esplosioni di ormoni e ansie da vita-adulta-che-incombe. Quest’anno, il tratto distintivo della quinta è la massiccia componente femminile – e a me queste giovani donne che conosco da quando erano ragazzine piacciono tutte. Tanto.

Firstime in Boston, “Pornografia su Internet”: Il nostro inglese sarebbe molto piú povero, oggi invece siamo capaci di proposizione complesse del genere “a huge black cock fucks a white busty mother ’till the loser husband is at work”

La Zitella Felice, “Top 5 delle cose INSOPPORTABILI su facebook”

sulromanzo, “Il giardino dei Finzi-Contini” di Giorgio Bassani: per capire bisogna morire almeno una volta”: Il giardino dei Finzi-Contini è il luogo presso cui trovano manifestazione le personalità dei personaggi che lo popolano. Qui il processo storico, infatti, sembra essere sospeso in favore di una maggiore visibilità di quelle che sono le caratteristiche più peculiari di questi ragazzi, il cui destino è pesantemente influenzato dal contesto in cui vivono. Le leggi razziali, così come la guerra che avanza senza tenere conto dei sogni e delle speranze individuali, si riducono a un’eco che sfiora il giardino senza mai attraversarlo. Ovviamente anche in questa micro società nascono i conflitti, rendendo le relazioni interpersonali tutt’altro che statiche.

Annunci

Un pensiero su “alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 22.10.15

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...