chi vi ha visto

Anziché preoccuparci per tutte le persone che sono sui social network dovremmo farlo per chi non lascia traccia di sé. Il giochino della caccia ai compagni di classe delle elementari o delle medie, di quelli che facevano basket con noi o della prima persona con cui abbiamo limonato dovrebbe essere un segnale da non sottovalutare: la percentuale dei contatti ritrovati è infatti bassissima rispetto a quelli che restano sommersi, e l’età anagrafica è inversamente proporzionale a questo dato. Conta sicuramente il fattore per cui non tutti i cinquantenni come me si sono rincoglioniti qui sopra, ma non è una giustificazione plausibile. Possibile che di certa gente non ci sia nessuna traccia sul web? Mettere qualche dato proprio dovrebbe essere obbligatorio in questa società in cui ovunque e in qualsiasi momento devi essere rintracciabile. Potrei iniziare oggi qui e scrivere nome e cognome delle persone che sono svanite nel nulla in barba alla loro privacy, così Google inizia a mettere in moto anche la loro condanna all’eternità digitale. Chissà se si tratta di una pratica illegale o passibile di rimostranza dai diretti interessati. Proviamo? Dai, facciamo un tentativo e vediamo cosa succede. Ma no, scherzavo. Se poi la persona che cerco è morta, sai che figuraccia.

Annunci

Un pensiero su “chi vi ha visto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...