la voce di Google Maps tutto sommato è di compagnia anche nei viaggi brevi

Il nuovo dottore ha un cognome che al massimo potrebbe essere friulano, vista l’assenza della vocale di chiusura, ma non promette nulla di buono se sei uno di quelli che è ancora fermo a una visione coloniale del mondo, che può avere successo tra i commentatori di pancia dei social network ma risulta poco efficace al momento di prendere decisioni o avere risposte rassicuranti circa la propria salute. Enzo è uno di questi e ha confuso un’infiammazione perineale dovuta alla sua smodata passione per il curry con un fastidio ai testicoli di quelli che comunque è un bene tenere sotto controllo. Non so se il nostro comune medico sia indiano o cosa e quindi più compiacente nei confronti di una dieta speziata, spero comunque abbia tenuto sulle spine il suo paziente e le sue idee antiquate circa il nord e il sud del mondo. Con la sua inconfondibile utilitaria ho visto Enzo svoltare a sinistra alla rotonda per rientrare a casa dopo la visita e sono certo che mi ha riconosciuto controllando nello specchietto retrovisore a chi appartenessero i fanali orientati male che lo seguivano in modo così asimmetrico. Sussiste sempre il dubbio se il codice della strada preveda l’uso delle frecce durante il transito attraverso le rotatorie, è tutto un tira e molla che a volte induce a reazioni d’istinto nei confronti dei pedali dei freni, sempre meglio abbondare che provvedere alla constatazione amichevole. Io ho proseguito in direzione opposta alla sua ma al passaggio pedonale limitrofo sono stato trattenuto da una donna in tenuta da jogging che ha indugiato sulle strisce fino a sfilarsi gli auricolari per mettermi al corrente della straordinaria coincidenza che ci vedeva protagonisti. La canzone che fuoriusciva dall’abitacolo della mia auto era la stessa che stava regolando il succedersi dei suoi passi in quella parte del suo allenamento serale, e il bello era che né io né lei avevamo la radio accesa. Il pezzo non era nemmeno uno dei più comuni e forse, in quel tratto di strada, in uno dei momenti meno fruttuosi della nostra giornata, si è consumata un’esperienza unica che meriterebbe di essere ricordata. Ecco, ricordatevelo per me, qualora non ne avessi colto il giusto valore.

Annunci

2 pensieri su “la voce di Google Maps tutto sommato è di compagnia anche nei viaggi brevi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...