mettere l’amore in ordine cronologico

A quello dell’alta fedeltà a cui piaceva fare le liste io preferisco di gran lunga l’ordine cronologico, fedele al motto di “ubi maior” anche se il minor stranamente non cessat per nulla quando si tratta di figli e figlie. Ve l’ho detto che ieri la mia bambina per la prima volta è andata al cinema con un ragazzo? Credo di no perché a me piace riflettere in solitudine per questo genere di cose che hanno un lato dolce e uno amaro. Su quello amaro è inutile soffermarsi, potete immaginare di che si tratta. Quello dolce invece ci sarebbero ettolitri di inchiostro anche virtuale da riversare su pagine .php bianche. Vogliamo parlare anche solo del tumulto che si ha dentro a quell’età e in quella prima occasione? Quindi se vogliamo mettere in ordine cronologico tutti i nostri amori dobbiamo partire anche noi da quella volta lì. Il mio consiglio però è che se fate una lista poi dovreste confrontarla con quelle formulate dai referenti di ciascun campo, come per qualunque database relazionale che si rispetti, perché non è detto che quello che magari sembrava amore per noi per il partner o presunto tale sia la stessa. O siete tra quelli per i quali conta solo essere andati al sodo, quello che in gergo si dice anche timbrare il biglietto? No, dai, non abbiamo più sedici anni e basta con il considerare solo i dati reali per fini statistici. Abbiamo esperienze che per noi era amore anche se non è successo niente e anche se dall’altra parte abbiamo avuto solo un vago accenno di corrispondenza e questo ha più valore di qualsiasi carnalità. Non a caso la posizione numero 1 del mio ordine cronologico mi vede rincorrere la bella Antonella con il K-Way blu a undici anni o poco più in una città ventosissima, io che posso raggiungerla ma ho paura e così faccio finta di non tenerle il passo, e la bella Antonella che mangia la foglia, si ferma, io mi fermo a distanza, tira fuori dalla tasca una di quelle gomme da masticare profumatissime e me la lancia, io la prendo al volo e penso che il profumo della gomma da masticare sia lo stesso della sua pelle. Dovrei ora però controllare se per lei è stato lo stesso e quindi validare l’esperienza come amore vero. Ho pensato a mia figlia al cinema la prima volta sola con un ragazzo, ho pensato alla gomma da masticare che chissà cosa aveva dentro per profumare così, e ho provato una cosa che io chiamo la perfezione. Ma per completare al cento per cento questo stato di perfezione ho messo su il lato B di The Dark Side of the Moon a partire da “Us and them”, di questa mia abitudine sono sicuro di averne già parlato. Non che il lato A sia brutto, anzi, ma il lato B mi fa pensare che probabilmente alla fine dell’ultimo solco di quel disco non ci sia più niente da dire e che potrebbe anche finire tutto che tanto più intenso di così, più di mia figlia e del lato B di The Dark Side of the Moon a partire da “Us and them”, difficilmente ci sarà qualcosa di meglio.

Annunci

2 pensieri su “mettere l’amore in ordine cronologico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...