in lungo fuori e in largo nel subconscio

Dopo la morte di Bowie il padre di Ginevra non si è visto più in giro per un po’, ma la prima uscita ufficiale in pubblico è stata una di quelle col botto che fanno perdonare tutto, anche così tanti mesi di latitanza dalla società. Il padre di Ginevra si è presentato alla riunione di classe della figlia sottobraccio alla moglie ma vestito da donna, proprio come quella foto di Bowie che porta a spasso la carrozzina del figlio e che, se la osservi superficialmente senza contestualizzarla al periodo culturale e storico, non distingui immediatamente chi è la mamma e chi il papà. La professoressa Pavesi non ci ha messo molto invece a smascherarlo al primo colpo d’occhio e ad assegnare a ciascuno dei due i ruoli di marito e moglie secondo i suoi pregiudizi ultra-conservatori. Ma fortunatamente la sua estrazione abituata ad applicare la discrezione nei confronti di tutto ciò che è sconveniente ha prevalso dal mettere sotto gli occhi di tutti un evidente disagio da confusione sessuale, inammissibile in un sotto-gruppo di una sotto-società cattolica, e la prof Pavesi così ha fatto finta di nulla, come se di fronte a sé si fossero presentate la madre della ragazza accompagnata da una zia o, al massimo, un’amica di famiglia.

[CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DOVE PRESTO MI TRASFERIRÒ CLICCANDO QUI]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...