se vuoi trasformare il tuo ambiente di lavoro sei capitato nel posto giusto

Federica e sua madre sono due versioni della stessa persona a qualche lustro di distanza l’una dall’altra. Le aziende che puntano sulle pluri-citate pubblicità prima e dopo la cura che, se le avete presenti, non ingannerebbero nemmeno un ipovedente boccalone, dovrebbero imparare dai casi più riusciti di coppie mamma e figlia come questa, quando cioè l’apporto genetico dell’altro genitore è impercettibile ed è facile giocare sul fattore dell’apparente dualismo giovane-meno giovane. La natura si diverte con queste trovate. Federica e sua madre poi vestono anche allo stesso modo e ostentano la stessa andatura, per non parlare del taglio di capelli. I colleghi assicurano che si scambiano i capi di abbigliamento come se fosse una cosa naturale e lo sarebbe se l’archetipo fosse Federica e la madre, come molte donne di quell’età, si atteggiasse a giovane d’oggi. Il nostro caso invece è l’opposto e Federica e sua madre vanno in ufficio vestite entrambe da cinquantenni.

La madre di Federica infatti è riuscita a piazzare la figlia come impiegata nella stessa associazione di categoria in cui lei è in servizio ormai da più di trent’anni, e se ci aggiungete il fatto che Federica vive ancora in famiglia, è single e ha una vita sociale circoscritta al lavoro che svolge, dal quadro che ne emerge uno può trarre tutte le conclusioni che vuole ma, almeno in parte, rimarrebbe vittima di un pregiudizio e di questi tempi voi m’insegnate che è bene lasciarli alle persone poco informate.

[CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DOVE PRESTO MI TRASFERIRÒ CLICCANDO QUI]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...